Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Didattica della Filosofia

Insegnare filosofia

Modelli di insegnamento, programmazione, azione didattica, metodi, contenuti, strumenti, uso del testo

In Vetrina

  • Strumenti didattici e classe

    L’insegnante di filosofia, indipendentemente dai metodi che usa, deve conoscere gli strumenti didattici che possono consentirgli di organizzare il lavoro in classe in modo partecipativo e costruttivo.
    leggi tutto

  • La nuova figura dell'insegnante

    La funzione prima prevalente di trasmettitore del sapere è stata affiancata o sostituita da altre: l’insegnante come facilitatore dell’apprendimento, come organizzatore della “comunità educante”, come tutor e così via.
    vai alla sezione

 

  • Nuovi strumenti

    Tra i nuovi strumenti didattici, assumono particolare importanza quelli informatici e multimediali, legati all’uso del computer e di internet.
    leggi tutto

  • Metodi e contenuti

    Ogni metodo mette in luce aspetti diversi della filosofia e per ognuno vengono individuati nella sezione gli aspetti positivi e i limiti. I Programmi Brocca, proposti negli anni ’90, tentano una sintesi originale dei diversi approcci, dando spazio a una trattazione di temi che non prescinde dalla loro collocazione storica e al tempo stesso sono orientati a dare risposte al vissuto degli alunni.
    vai alla sezione

  • Dalla programmazione all'azione didattica

    La programmazione rappresenta la traduzione dei programminella concreta prassi didattica. Essa conosce diversi passaggi, che coinvolgono le scelte dei singoli istituti, quella dei dipartimenti disciplinari al loro interno e infine quelle dei singoli insegnanti, nell’ambito della libertà di insegnamento.
    vai alla sezione